Sabato 28 giugno alle ore 14,30 al Parco Marguareis (località Pian delle Gorre) in Alta valle Pesio. presentazione del progetto “Movimento in libertà”.    

Dopo il rinvio per incerte previsioni atmosferiche si terrà Sabato 28 giugno alle ore 14,30 al Parco Marguareis (località Pian delle Gorre) in Alta valle Pesio la presentazione del progetto “Movimento in libertà”. Il gruppo di disabili promotore dell’iniziativa, in collaborazione con il C.A.I. di Peveragno ed il Parco Marguareis intende illustrare il contenuto di un progetto che intende consentire a persone con  difficoltà motorie di  godere ugualmente della facilità di una passeggiata nei parchi, sui sentieri di montagna.

 

Immagine del parco

Per questo è nata l‛idea di... “muoversi in libertà”con  delle carrozzine elettriche autobilanciate, con sole due  ruote, derivate dal conosciuto  “segway” che consentono di  spostarsi su pendenze che arrivano anche al 20%  in totale sicurezza ed  autonomia. Durante il pomeriggio verrà fatta  anche una dimostrazione  e sarà possibile, per quanti vorranno, provare i mezzi  messi a disposizione dalla ditta Handytech.  Al termine è previsto un rinfresco per i partecipanti. Il progetto “Movimento in  Libertà”, nato dall‛omonimo  gruppo e patrocinato dal C.A.I. Regionale, dal Parco Marguareis, Parco Alpi Marittine, Parco Fluviale di Cuneo, Comune di Cuneo, Comunità Montana Alpi del Mare, Amico Sport Libertas Cuneo e La Stampa (Specchio dei  tempi), ed ha già avuto sponsorizzazioni e donazioni dalla FAI Service, Specchio dei Tempi,  Compagnia Teatrale Sensa Libret di Boves e Amici del Teatro di Beinette, Cassa Rurale ed Artigiana di Boves, nasce con l‛obbiettivo di riuscire a reperire fondi per acquistare un parco mezzi suffi ciente per consentire le attività. Ad oggi, grazie alle prime generose donazioni, i mezzi a disposizione sono due ed è iniziata la prima fase di sperimentazione al Parco del Marguareis, grazie alla fattiva disponibilità dell‛ente, per dar vita ad una calendario di uscite guidate per persone affette da disabilità motoria.Una idea ambiziosa ma che richiede un considerevole sforzo, considerato l‛elevato costo di questi mezzi, che il gruppo “Movimento in Libertà”, insieme ai principali enti patroncinatori, si prefi gge di raggiungere attraverso il reperimento di fondi derivati da donazioni, sponsorizzazioni, bandi, partecipazione ad eventi.

c.s

Fonte:  http://www.targatocn.it/2014/06/22/leggi-notizia/argomenti/eventi/articolo/movimento-in-liberta-la-disabilita-oltre-gli-ostacoli-2.html